Il laboratorio

I macchinari utilizzati in laboratorio per la lavorazione delle imboccature sono tutti di ideazione originale. Sono appositamente progettati e realizzati per svolgere le funzioni specifiche richieste per l’ottenimento delle caratteristiche da conferire ad ogni singola imboccatura.
Nella prima immagine è rappresentato uno schema grafico di una singola imboccatura con indicato ciascun parametro utile ai fini di identificare le caratteristiche determinanti per l’ottenimento del colore, intensità, facilità e purezza delle sonorità emesse.

Le diverse attrezzature si dividono in strumenti di misurazione per il rilevamento dati e macchinari destinati a facilitare la lavorazione vera e propria che comunque è basata su spiccate caratteristiche artigianali.
La misurazione della apertura della punta si ottiene con il seguente banco di precisione (mezzo centesimo di mm):

Clicca per zoomare l'immagine

La prima lavorazione per la lappatura del piano di riferimento si effettua con il seguente macchinario:

Clicca per zoomare l'immagine

La capacità di rilevamento dati con la precisione del centesimo di millimetro o superiore è fondamentale sia per stabilire i parametri di partenza del bocchino prima della lavorazione, sia durante le diverse fasi della rifacciatura, sia infine per certificare il risultato ottenuto.
Nella successiva immagine si vede il banco di misurazione con movimenti micrometrici utilizzato per stabilire le aperture, la lunghezza del piano, e le dimensioni della camera di risonanza:

Clicca per zoomare l'immagine

La seguente immagine mostra l’apparecchiatura preposta alla misurazione del bilanciamento dei “side rails”. Due identici tastatori micrometrici possono essere simultaneamente spostati lungo l’asse di simmetria del bocchino, dopo un loro accurato posizionamento in prossimità della punta, in modo che ogni scostamento del profilo destro e di quello sinistro può essere rilevato e misurato. Le differenze possono essere corrette con una apposita successiva rifacciatura o quantificate e appositamente introdotte per rendere opportunamente asimmetrica l’imboccatura al fine di compensare difetti dell’arco dentale.

Clicca per zoommare

Un tipico grafico ottenuto per certificare il perfetto bilanciamento di un bocchino in cristallo di nostra produzione è mostrato nella successiva immagine.

Leggero sbilanciamento tra lato destro e sinistro rilevato prima della rifinitura
Apertura di punta 120 cent.mm lunghezza del piano media (29mm).

Bilanciamento perfettamente corretto e piano leggermente allungato per esplicita richiesta (41mm).